E’ tornato Masaniello!

15,00

La storia interrotta del riformismo napoletano

ESAURITO

Categorie: , ,

Descrizione

A quasi vent’anni dal primo Bassolino, quello del 1993 dei “passo dopo passo” dei roboanti proclami e delle “gloriose” montagne di sale che hanno condito i pasti di molti abitanti di Pizzofalcone, Marco Di Lello ci racconta dalla prospettiva di un riformista, protagonista attivo di quei tempi, aspetti critici e disarmanti della realtà politica del tempo, mettendo nero su bianco le cause e le conseguenze dell’immobilismo politico nel territorio campano. Il trionfo del clientelismo e della malapolitica di una classe denominata nel libro “digerente”, determinata ad autoalimentarsi e a preservarsi attraverso l’esercizio di un potere politico per questo fine a se stesso, che si sa però a furia di dilagare genera il germe dell’antipolitica e di rimbalzo spiana la via al populismo. E’questo (sostanzialmente) quello che, secondo l’autore, sta affrontando la politica in questo momento, situazione consacratasi con il risultato delle ultime amministrative e l’avvento del neosindaco De Magistris a Palazzo San Giacomo, che dimostra numerose affinità con il 1993. (dalla recensione di Mario A. Garruto Campanile)

Informazioni aggiuntive

Anno

2011

N. pagine

9788874510238